Informazioni sulla stampaCome contattarciLa mappa del sitoCerca sul sito
Dove alloggiare nelle Cinque Terre?
Tu sei qui:   » LE CINQUE TERRE   » VINI E CUCINA TIPICA



» I vini tipici
» La cucina tipica

» Vini e cucina tipica


» I Vini delle Cinque Terre

Le prime testimonianze storiche sulla qualità del vino delle Cinque Terre sono celebrate da Plinio, (I sec. D.C.), che lo nomina come il migliore di Etruria. Il Boccaccio nel Decamerone fa porgere all'abate di Clignì da Gino di Tacco un grande bicchiere di "Vernaccia di Corniglia ". Il Petrarca ne parla nell'Aphrica e Dante nel sesto cerchio del Purgatorio al Canto XXIV.

La terra è aspra, sassosa, poco fertile e non irrigata così i grappoli non sono molto grandi e gli acini contengono poca acqua.

L'esposizione a un sole forte e a venti di mare che costringono a potare basso la vite. Questa viene così coltivata su pergoli mediamente a non più di un metro dal suolo e il lavoro è spesso svolto in ginocchio.

L'uva oltre ricevere un forte calore anche dal suolo è aromatizzata dalle nuvole di salmastro che salgono quando il mare è in tempesta e dalle numerose essenze vegetali che spontanemente e irriducibilmente crescono sulle terrazze.

Alla vendemmia l'uva viene trasportata a spalla o sulla testa con ceste nelle cantine dei borghi, e si devono percorrere anche notevoli distanze sulla rete di sentieri verticali e orizzontali delle Cinque Terre.

Recentemente sono state installate per questo uso diverse monorotaie a cremagliera.

Il vino bianco delle Cinque Terre, un vino DOC, è di color giallo paglierino con sapore secco caratteristico e profumo delicato, e viene prodotto da una mescolanza dei tre vitigni tipici, uve bosco, vermentino e albarola.

Lo Sciacchetrà, nome caratteristico del passito delle Cinque Terre, è un vino DOC, di colore tra il giallo ambrato, dal gusto dolce caratteristico e profumo delicato, eccellente. Un litro di Sciacchetrà viene prodotto dalla spremitura di acini di uva passita equivalente a dieci kg. di uva fresca. Poi un lungo periodo di invecchiamento. Un vino raro.

Importante per il vino delle Cinque Terre, la Cooperativa di Riomaggiore in localitÓ Groppo, una frazione di Manarola.


[ top ]



» La cucina tipica delle Cinque Terre

La cucina delle Cinqueterre è sostanzialmente quella tradizionale ligure anche se l'isolamento secolare ha determinato variazioni nella elaborazione di alcuni piatti tipici e la creazione di alcuni piatti locali. Quello che rende peculiare questa cucina è la qualità dei prodotti locali, straordinariamente profumati e saporiti, dovuta alle particolari condizioni agronomiche e climatiche.

Le verdure e gli ortaggi coltivati in fazzoletti di terra, il basilico, la maggiorana, la salvia, insieme a essenze spontanee come l'origano, il rosmarino, il timo o le famose "erbette", colte sul finire dell'inverno, oltre al prezioso olio di oliva sono elementi essenziali della cucina delle Cinque Terre.

Questi ingredienti li troviamo nei ripieni o nel condimento di paste fresche come i "pansotti", le "trofie", le "trenette" o in piatti tipici come la "cima", nel "minestrone" o nelle cosidette torte di verdura come la "pasqualina" o nella storica zuppa ligure il "Prebuggiun" o "Burbugiun", contrazione di "Per Goffredo di Buglione", ricordo di accadimenti alla prima crociata.

Altro elemento essenziale della cucina delle Cinque Terre è la qualità e la varietà dei pesci dell'omonimo golfo, dotato di un habitat ineguagliabile: saraghi, mormore, branzini, orate, dentici, triglie... e le famose acciughe di Monterosso. Uniche per afrore, colore, sapore, con queste ultime viene preparato un piatto tipico, il "tian de anciue". Le acciughe di Monterosso vengono anche salate in recipienti di vetro chiamati "arbanelle" e sono rinomate in tutta la Liguria.

La ristorazione locale è generalmente buona ed è specializzata in piatti di pesce, crostacei e molluschi cucinati con maestria e in piatti della tradizione ligure e locale, come le varie paste condite con il pesto.


[ top ]


_________________________

© 2001 Cinque Terre Turismo e Vacanze. Tutti i diritti riservati.